L’arte salverà il mondo, a Palermo ospedale si trasforma in galleria d’arte Elpl Gallery – Art Therapy

Palermo – Un percorso espositivo tra cura e cultura. Questa la mission di “e l’arte salverà il mondo…”, un progetto che trasforma l’ospedale in una galleria d’arte. ElpI Gallery è uno spazio museale non convenzionale in progress che sarà inaugurato il 7 febbraio alle 17 all’Arnas Civico, nell’atrio del padiglione 24. art

“e l’arte salverà il mondo…” si prefigge di rendere migliore l’esperienza in ospedale di curati e curanti attraverso l’Art-Therapy. Le esposizioni riguarderanno opere di arte figurativa (ad esempio quadri, sculture, fotografie) e di arti visive (video, documentari ecc.) nonché la possibilità di organizzare eventi musicali o teatrali.

Avrà la durata di tre anni ed è frutto di una collaborazione internazionale per attività di ricerca tra Elena Foddai (Università di Palermo) Fabrizio Scrima (Université de Rouen Normandie) e Liliane Rioux (Université de Paris Nanterre). Inoltre, prevede la partecipazione di vari professionisti tra cui medici, psicologi e artisti di comprovata fama, tra cui Alessandro Bazan, Fulvio Di Piazza, Marco Cingolani, Domenico Pellegrino, Marco Grimaldi. Il curatore della mostra sarà il professor Marcello Carriero.

Ad oggi il progetto è basato solo sul volontariato ed ha già partner come la Regione Siciliana, il Comune di Palermo, in particolare l’Assessorato ai Beni Culturali, l’Accademia di Belle Arti di Palermo, la Gam-Galleria d’Arte Moderna di Palermo. Inoltre, il club Rotary Monte Pellegrino ed altri club Rotary dell’Area Panormus si occuperanno della realizzazione dello spazio espositivo, fornendo i materiali per l’allestimento della galleria.

ElpI Gallery ha l’obiettivo – dichiara la psicologa, Elena Foddai, referente del progetto – di massimizzare il benessere della persona, trasformando uno spazio tetro per definizione, come l’atrio di uno ospedale, in un luogo di cultura, dove la bellezza dell’arte sarà strumento di terapia. È attraverso la fruizione delle esposizioni artistiche che si amplieranno le potenzialità di pensiero, di espressione, di comprensione e di relazione, costruendo un benessere organizzativo che sia solido, durare a lungo e positivamente influire sullo stesso lavoro. La figura dello psicologo ha il compito di essere il facilitatore del miglioramento dell’ambiente attraverso l’arte”.

L’iniziativa è rivolta non solo al personale medico e paramedico, ai pazienti dell’ospedale ma anche alle loro famiglie, che hanno bisogno di supporto e di fruire del bello tanto quanto i pazienti stessi.
“Si vuole fondere – commenta Pierenrico Marchesa, Direttore U.O.C. di chirurgia oncologica dell’ARNAS Civico – il concetto di “Ospedale per tutti” con quello di “Arte per tutti”. Per dare massima diffusione all’iniziativa potranno partecipare alle visite “museali” anche le scuole che ne faranno richiesta. Siamo certi che questo progetto andrà ad incidere positivamente sulla qualità della vita di chi lavora e di chi vive quotidianamente la struttura ospedaliera

dove :  PALERMO – presso il reparto di Oncologia dell’Ospedale Civico

notizia :   6 Febbraio 2019 (con richiami a notizie di Giugno 2018)

segnalata da:   Grazia ed Elvira

commento:  Che l’arte possa essere uno strumento di cura è noto fin dall’antichità, ma è dalla fine dell’800 che si è acuito l’interesse per la produzione dei malati, fino ad arrivare a dare un nome all’ intervento attraverso l’arte, molto diffuso dalla metà del secolo scorso, prima in America e poi in Europa: Arteterapia o Art Therapy secondo la dizione anglosassone.        0310006ebc478ef04719b462426041a7e02dc4c0-art-therapy-jpg-11592-1530089540

In questo momento l’Italia è all’avanguardia rispetto all’Europa grazie ad una normativa che ha definito questa  figura professionale operante da decenni, l’arteterapeuta, grazie alla Norma UNI 11592 del 14 ottobre 2015 (in applicazione della legge 4/2013).

Rimane ancora però molta confusione nel settore e se è ottimale che gli artisti si adoperino ad abbellire i luoghi di cura, è opportuno che il termine arteterapia o art therapy vada a definire un intervento specialistico effettuato da persone formate appositamente. Il riferimento in questo caso è all’associazione di categoria APIART (http://www.apiart.eu/), di cui si festeggerà tra l’altro il ventennale a giugno, e alle scuole accreditate che rispettano gli standard indicati dalla Norma UNI.

L’arteterapeuta è un professionista che utilizza i materiali ed il fare artistico come forma primaria di espressione e di comunicazione all’interno della relazione con il paziente.

La costruzione del dialogo e della relazione avviene attraverso la condivisione dell’esperienza creativa ed estetica nel qui ed ora dell’incontro arteterapico e l’arteterapeuta deve avere una preparazione specifica per affrontare l’emersione di vissuti dolorosi e traumatici che possono presentarsi durante il processo artistico e l’elaborazione dell’opera.

Questa iniziativa del reparto di Oncologia dell’Ospedale Civico di Palermo è di particolare interesse perché sembra rispettare le competenze, dando ampio spazio agli artisti per ricreare spazi accoglienti, senza coinvolgerli però in percorsi terapeutici con i malati,  in cui dovrebbero intervenire altre figure professionali: gli arteterapeuti.

In questo caso la bellezza potrà essere di sollievo, trasformando un ospedale in una galleria d’arte e i pazienti in fruitori, lasciando a spazi appropriati l’approfondimento di tematiche personali.

link a:  

https://www.medisalute.it/elpi-gallery-palermo-ospedale-galleria-arte/

http://www.lagazzettadelcalatino.it/elpl-gallery-uno-spazio-dart-therapy-al-polo-di-chirurgia-oncologica-dellarnas-di-palermo

https://www.balarm.it/news/al-reparto-oncologico-irrompe-il-colore-una-galleria-d-arte-per-i-pazienti-a-palermo-95248

https://palermo.meridionews.it/articolo/66967/civico-una-galleria-darte-nel-padiglione-di-oncologia-migliorare-lambiente-puo-fare-la-differenza-nella-cura/

https://www.ilsicilia.it/nasce-una-galleria-darte-dentro-il-nuovo-padiglione-oncologico-dellarnas-civico-di-palermo/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...