UN PASTO REGALATO PUO’ SALVARE UNA VITA

dove: Stati Uniti d’America  11266147_10205607363937790_8811326375732330579_n

novembre 2018

segnalata da: Alberto

Fonte: Donna Web Magazine

la notizia: Una ragazza Americana si impietosisce per una vagabondo senza tetto a cui offre un caffè e una frittella. Lo invita al suo tavolo e inizia a conversare con lui, che le racconta le disgrazie e i dolori della sua vita da “homeless”. Alla fine del pasto l’uomo lascia alla ragazza un biglietto, dove era scritto “Volevo uccidermi oggi, ora so che non lo farò più. Grazie, sei davvero una bella persona.”

Il Commento: Chi lo sa se la notizia è vera o se è l’invenzione romantica di una giovane che vuole stupire i suoi followers su Facebook. Ma anche se sembra una novella da “Libro Cuore”, il fatto che qualcuno l’abbia voluta pubblicare lo stesso su una rivista on line mi sembra di per sé una bella notizia. Oggi guardiamo agli Stati Uniti d’America non più come al mondo ideale in cui ogni sogno può realizzarsi, ma come ad una giungla feroce dove sempre di più si allarga il solco tra i pochi che realizzano con egoismo e prepotenza la propria fortuna e il novero sempre più ampio di quanti soccombono alla durissima competizione per il successo. Il nuovo indirizzo politico del governo americano pare orientato ad accentuare ancora di più questo divario, privando i più poveri e diseredati dei pochi aiuti che la precedente amministrazione aveva faticosamente introdotto e rendendo ancora più aleatoria la politica di welfare di quella grande nazione. Mi è parso significativo, quindi, che questo episodio sia stato raccontato da una giovane americana. Aldilà della commozione che la storia edificante che ha pubblicato può suscitare, credo sia utile come spunto di riflessione sulla miseria e la disperazione che anche uno Stato potente ed opulento come l’America nasconde dietro le sue vetrine luccicanti.  Natale si avvicina e una breve riflessione su quello che una piccola storia come questa può suscitare in noi, quando cediamo alle lusinghe del consumismo festaiolo,permette di far  pensare a quanto più prezioso possa essere un piccolo gesto per donare più serenità e speranza alle troppe persone che la nostra società distratta e narcisista si lascia alle spalle e, inesorabilmente, sotto terra.

Link:

https://donnaweb.net/paga-il-pasto-per-il-vagabondo-lui-le-lascia-una-nota-scritta-che-la-fa-scoppiare-in-lacrime/