Milano, scuole “senza permesso”: i corsi per gli stranieri sfidano anche la pandemia

La notizia: si chiamano Scuole Senza Permesso, ma in 16 anni di attività si sono molto organizzate. Si tratta di una rete che mette insieme 30 fra associazioni, parrocchie, centri sociali e culturali che organizzano corsi di italiano per stranieri. Anche in periodo di pandemia più di 600 volontari hanno garantito la continuazione dell’esperienza con la didattica a distanza.

Proposta da: Gianni

vedi anche “il corriere delle buone notizie” del 30 marzo https://www.corriere.it/buone-notizie/21_aprile_05/sos-studenti-migranti-dad-ora-arrivano-maestri-solidarieta-fb089274-95f4-11eb-be24-00f922b4e853.shtml

commento: Quest’anno anche gli immigrati hanno dovuto affrontare la didattica a distanza. «Non tutti i volontari erano preparati, così abbiamo organizzato un corso interno – spiega Alessandro Magni – A ottobre poi eravamo di nuovo pronti a tornare in presenza: avevamo sanificato un intero padiglione del parco Trotter, preparato una serie di cartelli per far rispettare le norme di sicurezza, e poi, dopo neanche una settimana, abbiamo dovuto chiudere tutto». L’abbandono scolastico è uno degli effetti della Dad, ma non per questi studenti: «Nonostante la situazione siamo riusciti a mantenere un contatto con loro. Per chi ha un livello di istruzione molto basso è stato complicato – spiega Magni – ma in generale l’obiettivo di sostenere gli esami li ha spinti a continuare a seguire le lezioni online». Se si supera il livello A2 si può ottenere il permesso di soggiorno a lungo termine, mentre il B1 è utile ai fini della cittadinanza. Niente computer o tablet: gli immigrati hanno seguito il corso tutto tramite cellulare, e i “maestri” hanno dovuto adattare le lezioni a questo mezzo non proprio comodo.

vedi anche: https://www.mitomorrow.it/in-cattedra/milano-scuole-senza-permesso-corsi-stranieri/

Un pensiero su “Milano, scuole “senza permesso”: i corsi per gli stranieri sfidano anche la pandemia

  1. Complimenti agli stranieri che che con fatica e buona volontà hanno voluto proseguire i corsi di italiano. Ringraziamenti ai maestri volontari che, consapevoli di svolgere un servizio fondamentale, non li hanno abbandonati.
    Anche nel periodo più buio si accende qualche luce!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...